OR3 - Comfort Manager

Il salto di qualità che il progetto propone per la casa domotica consente di personalizzarne le funzionalità, attraverso l?elaborazione delle informazioni di tutti i sottosistemi presenti e valutando la qualità dello stile di vita delle persone che vi abitano, sotto tanti aspetti (es. cicli veglia/sonno, qualità del cibo, igiene, abitudini quotidiane). E allora la casa può adattarsi, o suggerire configurazioni migliorative, ad esempio variando le condizioni di luminosità, temperatura e ricambio d?aria degli ambienti adibiti al riposo, in funzione delle abitudini degli utenti e in relazione alle condizioni ambientali, rilevate attraverso opportune tecniche di elaborazione di segnali acquisibili mediante reti sensoriali. Questi scenari verranno abilitati mediante lo sviluppo di modelli e servizi per la gestione, l?ottimizzazione, e il miglioramento delle condizioni di vivibilità degli spazi domestici, facenti capo ad un comfort manager, in grado anche di predisporre la casa alla eventuale integrazione di moduli e soluzioni per AAL e Active Ageing.